NEWS


> Torna alle News


12.10.2009

23// M.O.: Marcia pace, domani a Gerusalemme la conferenza sul ruolo dell'Europa

di AdnKronos

 

«Il tempo della responsabilità, il ruolo che l'Europa e gli europei devono svolgere per il processo di pace in Medio Oriente, una riflessione su che cosa palestinesi e israeliani che lavorano per una pace possibile si aspettano dall'Europa». sono questi i temi al centro della Conferenza internazionale in agenda domani a Gerusalemme. Nella quarta giornata della missione in Israele e nei Territori palestinesi dei 400 italiani della Perugia-Assisi, la marcia si ferma per una sollecitazione all'Europa. «Il punto -spiegano i promotori- è l'assunzione di responsabilità. Di tutti e di ognuno. Come è emerso con forza in queste prime tre giornate durante le quali la marcia ha incontrato, ascoltato, dialogato con palestinesi e israeliani, rappresentanti di amministrazioni locali, sindaci, esponenti di associazioni e cittadini. Soprattutto coloro che, espressione di una società civile attiva e vivace, continuano a credere in una pace possibile».

La marcia, che continuerà sino al 17 ottobre, ha toccato diverse tappe: Betlemme, Hebron, Bil'in Birzeit, Jenin, Nablus, Gerusalemme e i villaggi di Swahreh, At Tuwani, Artas. Ieri le delegazioni hanno invece conosciuto la realtà israeliana dall'Alta Galilea a Sderot, attraverso Narareth, Haifa, Neve Shalom, Jaffa, Tel Aviv, Misgav, Sachnin ed alcuni insediamenti. Decine di incontri, di luoghi visti e di esperienze condivise (raccolte sul sito www.gerusalemme.perlapace.it). La marcia è stata organizzata dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani, dalla Tavola della pace, dalla Piattaforma italiana delle Ong per il Medio Oriente in collaborazione la Rete europea degli Enti locali per il Medio Oriente con il sostegno della Fondazione Anna Lindh e di istituzioni locali e regionali. È partita da Roma e Milano il 10 ottobre scorso e ha raccolto l'adesione di oltre 400 persone.

 

> Scrivi un Commento
Letto 3402 volte