NEWS


> Torna alle News


12.10.2009

21// M.O.: La Marcia dei 400 italiani si ferma per un giorno

di Agenzia Italia

 

(AGI) – Gerusalemme, 12 ott. - Si ferma per un giorno la marcia della pace dei 400 italiani che in Israele e nei Territori palestinesi stanno incontrando la societa' civile locale per sostenere il rilancio del processo negoziale israelo.palestinese. Lo spunto arriva dal richiamo del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ad assumersi le proprie responsabilita'. 'Time for Responsability' e' diventato quindi lo slogan di questa iniziativa “che si puo' definire di diplomazia popolare”, ha detto Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della Pace, ad Agimondo. Una riflessione su che cosa palestinesi e israeliani che lavorano per una pace possibile si aspettano dall'Europa e' il tema della Conferenza internazionale in agenda domani al Notre Dame Centre di Gerusalemme. Il punto è l'assunzione di responsabilità. Di tutti e di ognuno. Come è emerso con forza in queste prime tre giornate durante le quali la marcia ha incontrato, nei territori palestinesi e israeliani, rappresentanti di amministrazioni locali, sindaci, esponenti di associazioni e cittadini. Soprattutto coloro che, espressione di una società civile attiva e vivace, continuano a credere in una pace possibile.

La marcia, che continuerà sino al 16 ottobre, ha visitato Betlemme, Hebron, Bil'in Birzeit, Jenin, Nablus, Gerusalemme e i villaggi di Swahreh, At Tuwani, Artas. Lunedi le delegazioni hanno invece conosciuto la realtà israeliana dall'Alta Galilea a Sderot, attraverso Narareth, Haifa, Neve Shalom, Jaffa, Galilea, Tel Aviv, Misgav e Sachnin.

> Scrivi un Commento
Letto 3598 volte